Mancano i soldi e la Corte ‘annulla’ la trasferta

Mancano i soldi nelle casse e la Corte è costretta a rinviare “a tempi migliori” la prevista trasferta per ascoltare i collaboratori di giustizia. Si è appreso oggi a Caltanissetta al processo “quater” per la strage Borsellino. La Corte d’assise, presieduta da Antonio Balsamo, infatti, ha dovuto prender atto della mancanza di fondi per effettuare la trasferta programmata da 10 al 14 febbraio a Roma. I giudici hanno così deciso di riprogrammare la trasferta per la fine di maggio quando, probabilmente, saranno già state accreditate le somme per l’anno 2014. Ma non sono solo i soldi a mancare a Caltanissetta, ma anche i magistrati. E così dopo le due settimane di sciopero concluse nei giorni scorsi, proprio oggi gli avvocati nisseni hanno annunciato una nuova astensione dalle udienze dal 10 al 17 dicembre. Anche questa volta il processo per la strage di via D’Amelio subirà un nuovo stop atteso che proprio per il 12 ed il 17 erano state programmate due delle tre udienze del mese.

Devi essere collegato per poter lasciare il tuo commento Collegati

Accedi | Disegnato da Gabfire themes