Caltanissetta, la Scat riprenderà (forse) il servizio dei bus

“In riferimento alla ripresa del servizio di trasporto pubblico urbano comunichiamo che in data odierna si è riunita l’assemblea dei soci-lavoratori della Cooperativa S.C.A.T. che, dopo una ampia discussione sulla nota ricevuta in data 5 settembre c.a. dal Sindaco Ruvolo avente come oggetto “richiesta riattivazione urgente del servizio pubblico”, ha deliberato di:
scata- accettare la proposta del Sindaco di erogare euro 423.931,76 per riattivare i servizi;
b- condizionare la ripresa del servizio all’accreditamento della somma alla Cooperativa;
c- trasmettere la documentazione necessaria per sbloccare il pagamento del 1° trimestre del 2014 alla Regione – documentazione che la SCAT ha inviato al Comune nel mese di luglio;
d- integrare la suddetta somma con l’erogazione di euro 278.815,00 per saldo corrispettivo contrattuale anno 2013 entro il 20 ottobre 2014;
e- riprendere gli accordi presi durante la riunione del 11.11.2013 a seguito della quale la SCAT, dopo avere immediatamente adempiuto a quanto di sua spettanza ovvero presentato lo studio di fattibilità del programma di esercizio con il taglio delle percorrenze per il 20%, rimane ancora oggi in attesa di convocazione;
f- al fine di ottemperare a quanto chiesto dal Sindaco nella stessa nota “impegno, da parte della SCAT, di garantire, senza più interruzioni arbitrarie, il servizio fino a scadenza naturale del contratto”, l’assemblea si impegna a riprendere i servizi e a non interromperli, per come richiesto, solo ed esclusivamente se l’amministrazione comunale rispetta i termini di pagamento previsti dalla legge e fino alla scadenza naturale del contratto.

In riferimento alla richiesta di “buon senso” da parte del Sindaco ai lavoratori, gli stessi amareggiati per il disagio causato ai cittadini, prolungatosi, loro malgrado, dal mese di aprile fino ad oggi, sono costretti a ricordare che hanno dimostrato più volte in questi ultimi anni di operare con la diligenza del buon padre di famiglia nel continuare ad erogare il servizio di trasporto pubblico ai cittadini pur essendo creditori di diverse mensilità di retribuzione e quindi ritengono di avere già dimostrato ampiamente, in questi ultimi anni, “il buon senso”….. che oggi gli viene chiesto in una situazione di disperazione che non li mette più nella condizione di erogare il servizio ai cittadini rinunciando alla retribuzione e quindi A LORO SPESE.
Inoltre, al fine di alleviare i disagi in particolar modo agli anziani che non hanno alternative al mezzo pubblico per gli spostamenti, con il presente comunicato i lavoratori soci della SCAT danno la loro disponibilità ad accompagnarli in Ospedale o presso le altre strutture mediche, dal lunedì al sabato, dalle 7.30 alle 19.00, utilizzando le autovetture della Cooperativa che si è già attivata per avere credito presso un distributore di carburanti.
Naturalmente quanto sopra fino alla ripresa del servizio.
Per questa esigenza gli anziani possono telefonare ai seguenti numeri:
– 366.5890043
– 366.5890046.

Caltanissetta, 8 settembre 2014
FIRMATO I SOCI-LAVORATORI DELLA
COOPERATIVA S.C.A.T.

Devi essere collegato per poter lasciare il tuo commento Collegati

Accedi | Disegnato da Gabfire themes